Thoughts about James

Come pochi altri autori, posso dire, Henry James sa mostrare come una parola, un gesto, dimorino spesso più vicini alla volontà di significare di interminabili spiegazioni, specchi di vaghe nevrosi di plastica più inclini a vivisezionare e mortificare l’esperienza invece di ascoltarne i profumi lontani di camelliae in fiore. E non ha fatto altro che offrire un delicato, raffinatissimo spunto a una naturale inclinazione all’osservazione, lo strumento più prezioso di cui disponiamo, sono convinta, per imparare a cogliere qualche distratto segreto sulla natura umana.
Di come, poi, con le parole sia possibile intessere atmosfere emotive, gabbie di sensi, leggeri e trasparenti fili di ragnatela che scompaiono al primo, timido raggio di sole, il signor James è altrettanto maestro.
Many thanks to the author, I’d say.